mercoledì, 17 novembre 2010

Muoversi per restare sani

pubblicato da: samy in: Medicina, Ricerca, Salute, Sport

Quanto è importante l’attività fisica per mantenerci in salute? Molto, secondo una ricerca dell’University of East Anglia, di Norwich, in Gran Bretagna. Gli scienziati hanno analizzato 40 studi di diverse università e hanno stabilito che un po’ di movimento quotidiano all’aria aperta potrebbe contrastare l’insorgenza di ben 25 malattie. Alcune di queste sono croniche e incrementano le probabilità di morte prematura. Una moderata ma costante attività fisica riduce il rischio di malattie cardiovascolari come l’infarto, attacchi ischemici o ictus, tiene sotto controllo la pressione sanguigna contrastando l’ipertensione. In questo modo si combatte il diabete di tipo 2, l’obesità, l’osteoporosi, alcuni […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

martedì, 5 gennaio 2010

Sarà possibile controllare il pc con i muscoli

pubblicato da: samy in: Elettronica, Informatica, Ricerca

Avevamo scritto qualche settimana fa di uno schermo comandato tramite il movimento delle mani, ora è la volta del comando per sistemi elettronici con il solo movimento dei muscoli. Microsoft ha brevettato infatti un nuovo sistema di controllo che manderebbe in pensione dispositivi come tastiere, mouse o schermi touch-screen. La nuova tecnologia si basa sull’elettromiografia (EMG), che misura i potenziali elettrici generati dall’attività delle cellule muscolari. I sistemi basati sull’EMG utilizzano sensori che vengono accuratamente posizionati in base alla conoscenza dettagliata della fisiologia umana. L’attività muscolare è misurata e usata per capire i movimenti, volontari o no. Il sistema brevettato […]

Tags: , , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

I ricercatori dell’University of California Santa Cruz hanno scoperto che, quando i topi imparano una nuova attività motoria, nel loro cervello si sviluppano nuove sinapsi, ossia collegamenti tra neuroni. Lo studio del gruppo capitanato dal dottor Zuo Yi si è svolto su topi geneticamente modificati per produrre una proteina fluorescente all’interno di alcuni neuroni del cervello. I ricercatori sono stati poi in grado di utilizzare una speciale tecnica microscopica (microscopia a due fotoni) per ottenere immagini nitide di quei neuroni in prossimità della superficie del cervello. La tecnica non invasiva ha permesso loro di visualizzare le modifiche in singole cellule […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink