Allo Shepard Center di Atlanta, negli Stati Uniti, è iniziato il primo trattamento con cellule staminali embrionali su un paziente paralizzato a causa di una lezione midollare. Nei mesi scorsi la Geron, azienda biofarmaceutica californiana che ha prodotto la terapia, denominata GRNOPC1 , ha ottenuto il via libera dalla Food and Drug Administration e la sperimentazione si svolgerà in altri sei centri, oltre quello in Georgia. Il paziente è rimasto semiparalizzato in un incidente due settimane fa ed è stato scelto perché la lesione è relativamente recente, dato che nei test sulle cavie da laboratorio i risultati migliori si sono […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

sabato, 9 ottobre 2010

Individuato cosa minaccia le api

pubblicato da: samy in: Biologia, Natura, Ricerca

Da qualche anno le colonie di api in nord America sono decimate dalla misteriosa “sindrome da spopolamento”. Fino ad ora i sospettati di questo fenomeno sono stati l’inquinamento e i prodotti geneticamente modificati, ma un nuovo studio che ha coinvolto gli scienziati dell’esercito statunitense e diversi ricercatori dell’University of Montana ha individuato due nuovi possibilli colpevoli: un fungo e un virus. Anche se gli studiosi hanno difficoltà a trovare le api cadaveri da analizzare, dato che si allontanano dall’alveare prima di morire, sia il virus che il fungo sono stati individuati in tutte le colonie analizzate. Questi due agenti si […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

Il Nobel per la Chimica 2010 è stato assegnato a Richard F. Heck dell’Università del Delaware, a Ei-ichi Negishi, della Purdue University, e ad Akira Suzuki dell’Università di Hokkaido,  per gli studi sulle reazioni di accoppiamento incrociato tramite il palladio catalizzatore in chimica organica. I risultati raggiunti da questi tre scienziati hanno migliorato notevolmente le possibilità per i chimici di creare sofisticati prodotti chimici, quali le molecole a base di carbonio complesse come quelle create dalla natura. La chimica organica, basata su atomi di carbonio, permette all’uomo di sviluppare  materiali e farmaci nuovi, ma il problema da risolvere era come […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

martedì, 5 ottobre 2010

Nobel per la Fisica agli studiosi del grafene

pubblicato da: samy in: Fisica, Ricerca

Il Nobel per la Fisica di quest’anno è stato assegnato a Andre Geim e Konstantin Novoselov, scienziati di origine russa, per i loro studi sul grafene, una particolare forma di grafite. Nella motivazione della Royal Swedish Academy si parla di “innovativi esperimenti sul materiale bidimensionale grafene”, ma come può essere solo a due dimensioni? Geim e Novoselov sono riusciti a ottenere dalla grafite, composta da atomi di carbonio, un materiale formato da uno strato molto sottile, monoatomico, dello spessore di 0,35 milionesimi di millimetro, che visto dall’alto potrebbe sembrare un reticolo infinito di cellette esagonali, come un alveare. Questa struttura […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

E’ stato assegnato oggi il premio Nobel per la Medicina a Robert Geoffrey Edwards, il biologo inglese che nel 1968 riuscì a far unire un ovulo e uno spermatozoo umano in provetta. Dopo anni di studi, insieme al collega Patrick Steptoe, morto nel 1988, riuscirono a mettere a punto il processo di fecondazione in vitro, IVF – in vitro fertilisation, che nel 1978 portà alla nascita di Louise Brown, la prima bambina concepita in provetta. Da allora si stima che più di quattro milioni di persone siano venute al mondo grazie alla ricerca del dottor Edwards, che alle critiche e […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

La notizia è trapelata solo oggi ma giovedì scorso è stato impiantato nel petto di un ragazzo di 15 anni, per la prima volta al mondo, un cuore artificiale permanente. Normalmente il cuore artificiale è una soluzione temporanea, adottata per permettere al paziente di attendere un donatore compatibile. A causa di una malattia il giovane paziente non poteva essere iscritto nella lista d’attesa per i trapianti, e non era possibile attendere oltre per tentare di salvare la sua vita. Da qui la scelta dei cardiologi e cardiochirurghi dell’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma, che per la prima volta hanno impiantato […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

martedì, 28 settembre 2010

Il miracolo del Mar Rosso spiegato dalla scienza

pubblicato da: samy in: Geografia, Religione, Ricerca, Storia

I ricercatori National Center for Atmospheric Research (NCAR) e dell’University of Colorado di Boulder hanno dimostrato, attraverso dei modelli matematici, cosa potrebbe aver portato le acque del Mar Rosso a separarsi, permettendo al popolo d’Israele guidato da Mosè di fuggire alle truppe del Faraone che li inseguivano. Il libro dell’Esodo racconta che Mosè, in fuga dall’Egitto alla guida del suo popolo, si trovò il passo sbarrato dal Mar Rosso, mentre l’esercito faraonico li inseguiva. Durante tutta la notte iniziò a soffiare un forte vento orientale che  divise le acque, lasciando un passaggio di terraferma con pareti di acqua su entrambi […]

Tags: , , , ,
| 1 Commento
TrackBack | Permalink

sabato, 25 settembre 2010

Volare come aveva progettato Leonardo

pubblicato da: samy in: Aeronautica, Ricerca

Chi, guardando i Codici di Leonardo da Vici, non è rimasto affascinato? Deve essere successo anche a Todd Reichert, dottorando dell’University of Toronto Institute for Aerospace Studies (UTIAS), che ha costruito un ornitottero, ossia un veicolo volante ad ala battente. Partendo da un disegno di Leonardo del 1485, il gruppo di lavoro ha realizzato “Snowbird”. Leggero, pesa solo 42 kg, è in fibra di carbonio, legno di balsa e schiuma espansa ed ha un’apertura alare di 32 metri, paragonabile  quella del Boeing 737. Il sistema di propulsione è umano, ossia è il pilota che spingendo con le gambe fa sbattere […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

venerdì, 24 settembre 2010

La teoria della relatività “a misura d’uomo”

pubblicato da: samy in: Fisica, Ricerca

Secondo la teoria della relatività di Einstein gli scienziati sanno da molti anni che il tempo scorre più veloce se misurato a grandi altezze, come a bordo di un aereo a reazione, rispetto alla superficie terrestre. Per misurare questo effetto con distanze più rapportabili all’uomo i ricercatori del National Institute of Standards and Technology (NIST) del Colorado hanno utilizzato degli orologi veramente precisi. Il funzionamento di questi strumenti è legato ad uno ione di alluminio che vibra fra due livelli energetici più di un miliardo di volte al secondo e resta indietro di un secondo ogni 3,7 miliardi di anni. […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

mercoledì, 22 settembre 2010

Le orme di dinosauro che rivoluzionano la geografia giurassica

pubblicato da: samy in: Paleontologia, Ricerca

Vi è mai capitato di scoprire in un luogo qualcosa che non dovrebbe esserci? E’ quello che è successo a Marco Avanzini, conservatore della sezione di geologia del Museo tridentino di scienze naturali ed esperto di orme fossili, quando ha individuato sulle montagne trentine delle antiche orme che non avrebbero dovuto esistere. Il ritrovamento è avvenuto all’interno di una galleria del Monte Buso, nel massiccio del Pasubio, che secondo le teorie tradizionali nel Giurassico avrebbe dovuto essere sommerso da metri d’acqua. Le orme, parzialmente sovrapposte, sono lunghe 30 centimetri e sono il segno del passaggio di due dinosauri carnivori bipedi […]

Tags: , , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink
Pagina 3 di 3012345...102030...30