Può essere irritante capitare in luoghi non coperti dalla rete cellulare, ma provate a pensare ai minuti successivi ad un disastro, come un terremoto, quando sarebbe vitale scambiare informazioni e i ripetitori sono stati distrutti. In casi come questi sarà utile un progetto della Flinders University di Adelaide, in Australia, basato sulla rete Wi-Fi. Il software sviluppato dai ricercatori guidati dal dotor Paul Gardner-Stephen, installato su un telefonino, individua i cellulari con connessione Wi-Fi nel proprio campo d’azione, mettendosi in contatto con loro. Il telefono può anche funzionare da ripetitore, in modo da ingrandire il campo di ricezione. Ovviamente più […]

Tags: ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

Due prototipi interessanti sviluppati da Microsoft Research arrivano in questi giorni all’attenzione dei media: si tratta di SkinPut e Mobile Surface. Il primo è un affascinante ricerca di Microsoft e di Carnegie Mellon University di Pittsburgh che tenta di trasformare il nostro stesso corpo in tastiera sensibile al tocco. Il sistema usa “pico” proiettori (molto piccoli) per generare delle tastiere sulla mano o sul braccio dell’utente e cerca poi di capire quale “tasto” è stato premuto attraverso la rilevazione delle onde sonore a frequenza molto bassa che vengono generate toccando la pelle.   Una fascia da portare sul braccio alloggia […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

Il Wall Street Journal ha pubblicato l’elenco dei vincitori del Technology Innovation Awards, il concorso arrivato alla nona edizione. In redazione sono arrivati ben 500 progetti e 180 sono stati inviati alla giuria, composta da 16 personalità della ricerca, dell’industria e dell’economia, che hanno scelto le più innovative in ogni campo ma anche quelle con più possibilità di emergere in questo periodo di crisi. Il primo premio se l’è aggiudicato l’Ibis T5000, della Abbott Laboratories, uno strumento che è in grado di riconoscere organismi e virus in modo molto veloce, unendo in sè uno spettrometro di massa, un enorme database […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

giovedì, 12 febbraio 2009

Scontro fra satelliti

pubblicato da: samy in: Spazio, Telecomunicazioni

Martedì scorso si è verificata la prima collisione tra satelliti della storia della colonizzazione spaziale da parte dell’uomo. Solo oggi è stato comunicato dalla Nasa e dai russi che il satellite statunitense Iridium 33, in orbita dal 1997, è stato distrutto dall’impatto con il russo Cosmos 2251, lanciato nel 1993 e non operativo da più di cinque anni. L’impatto è avvenuto su un orbita a 780 chilometri da terra, una quota utilizzata da satelliti che monitorano il tempo, servono le comunicazioni ed effettuano osservazioni scientifiche. Secondo l’agenzia spaziale russa (Roscosmos) le centinaia di frammenti derivati dallo scontro non dovrebbero mettere […]

Tags: , , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

domenica, 1 febbraio 2009

L’Occhio di Poseidone

pubblicato da: samy in: Ambiente, Elettronica, Telecomunicazioni

A breve il mare intorno a Pianosa sarà controllato da un nuovo radar in forza alla Capitaneria di Porto, l’Occhio di Poseidone. Lo strumento sarà in grado di monitorare l’attività delle imbarcazioni, anche quelle più piccole, su un’area di diametro 60 miglia, tutto l’arcipelago dall’Isola di Gorgona fino all’Argentario, guardando fino al confine con la Corsica. Il radar ha una parabola che, collocata sul monte Capanne, è collegato via wireless con una sala di controllo della Guardia Costiera, nella palazzina condivisa da Finanza e Forestale. Nel caso la sala controllo non sia operativa, sarà possibile controllare il radar a distanza […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

domenica, 25 gennaio 2009

Addio radar, per gli aerei in arrivo il GPS

pubblicato da: samy in: Aeronautica, Telecomunicazioni

Attualmente gli aerei in volo sono monitorati da radar terrestri che controllano la corretta distribuzione delle rotte, in modo che due velivoli non siano mai troppo vicini. La distanza orizzontale tra un aereo e l’altro deve essere tra cinque e otto chilometri, quella verticale di 330 metri. Quando gli aerei sono fuori dalla copertura del radar terrestre, al loro posizione è stimata, per cui, per ragioni di sicurezza, la distanza orizzontale deve essere di 130 km. In questi giorni sono state attivate in Canada e Groenlandia le prime stazioni con l’Automatic Dependent Surveillance-Broadcast (ADS-B), una tecnologia di sorveglianza cooperativa che […]

Tags: , , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

martedì, 20 gennaio 2009

Cercare su internet inquina?

pubblicato da: paolos in: Informatica, Ricerca, Telecomunicazioni

Alex Wissner-Gross, fisico della prestigiosa Università di Harvard in un recente studio afferma che fare una ricerca tramite Google comodamente seduti davanti al PC genera 7 grammi di CO2. Quindi secondo il Times che ha riportato per primo la ricerca, ogni due ricerche si genera la stessa Co2 generata dal riscaldamento di una teiera. Secondo lo studio il problema è il funzionamento di Google, poichè per fare in modo che la query sia tempestiva, provvede a mandare una stessa interrogazione a più server dislocati in tutti il mondo, permettendo al navigatore di ricevere risposta da quello “più veloce”. Google ha […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink