sabato, 6 novembre 2010

Le nuove tecnologie per le diagnosi fai-da-te

pubblicato da: samy in: Curiosità, Informatica, Medicina, Ricerca

In Gran Bretagna le malattie sessualmente trasmissibili stanno subendo un preoccupante incremento, dal 2000 al 2009 sono aumentate del 36%. Il primo problema che si incontra pensando a come contrastare questo fenomeno sta nella ritrosia dei pazienti a rivolgersi al proprio medico per una diagnosi precisa. Per questo il Medical Research Council e l’UK Clinical Research Collaboration hanno finanziato con 4 milioni di sterline lo sviluppo di un sistema di diagnosi fai-da-te che utilizzi le nuove tecnologie. Un consorzio di università ed industrie, tra cui il St George’s University of London progetteranno e realizzeranno un test simile a quello di […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

eyeSight potrebbe essere la prossima tecnologia alternativa di controllo dei dispositivi portatili a diffondersi dopo il multitouch. Il video qui sopra mostra come la tecnologia possa essere applicata a qualsiasi applicazione, ovunque esista una telecamera, sia sul fronte che sul retro di smartphone o tablet. eyeSight Mobile Technologies ha sviluppato diversi giochi ma c’è un’applicazione che spicca tra le altre. Si tratta di un lettore musicale per Symbian e in particolare per il Nokia 5800 XpressMusic che si chiama “Moove” ed è stabilmente in testa al gradimento dell’Ovi Store con più di mezzo milione di download negli ultimi 4 mesi. […]

Tags:
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

giovedì, 2 settembre 2010

E’ pronto lo schermo tattile per sentire luci e ombre

pubblicato da: paolos in: Elettronica, Informatica, Ricerca

Lo scorso luglio, alla fiera Siggraph di Los Angeles, è stato presentato un prototipo di schermo tattile chiamato “Touch Light Through the Leaves”. Si tratta del tentativo di far vedere in maniera alternativa chi ha problemi di vista. Il sistema consiste in 85 unità vibranti (9 mm di altezza e 6,5 mm di diametro) collegati ad una videocamera che rileva luci e ombre: una volta acquisita l’immagine viene processata e vengono inviati dei comandi a dei motorini che riproducono luci e ombre dell’immagine attraverso le vibrazioni. Il display ha la dimensione di uno smartphone, in modo da poter essere trasportato […]

Tags: , , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

Intel ha annunciato di aver realizzato un collegamento punto-punto con velocità di ben 50 Gbps attraverso la tecnologia fotonica. Si tratta di ricerche portate avanti da tempo col tentativo di rimpiazzare i collegamenti all’interno dei PC, ad esempio il bus che collega tutti i componenti della scheda madre, con la tecnologia fotonica, ovvero quella delle fibre ottiche. Intel è riuscita a realizzare un trasmettitore e un ricevitore collegati appunto da una fibra ottica: da una parte vengono emessi fotoni da 4 diverse sorgenti a 12,5 Gbps che vengono combinate da un demultiplexer e convogliati nella fibra, all’arrivo le 4 fonti […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

Può essere irritante capitare in luoghi non coperti dalla rete cellulare, ma provate a pensare ai minuti successivi ad un disastro, come un terremoto, quando sarebbe vitale scambiare informazioni e i ripetitori sono stati distrutti. In casi come questi sarà utile un progetto della Flinders University di Adelaide, in Australia, basato sulla rete Wi-Fi. Il software sviluppato dai ricercatori guidati dal dotor Paul Gardner-Stephen, installato su un telefonino, individua i cellulari con connessione Wi-Fi nel proprio campo d’azione, mettendosi in contatto con loro. Il telefono può anche funzionare da ripetitore, in modo da ingrandire il campo di ricezione. Ovviamente più […]

Tags: ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

domenica, 11 luglio 2010

Intel prepara il touchscreen ovunque

pubblicato da: paolos in: Informatica, Ricerca, Tecnologia

Un gruppo di ricerca della Intel sta lavorando ad un progetto che vuole portare la funzionalità del touscreen su qualsiasi superfice di una casa e in particolare nella cucina. Per ora le interfacce utilizzabili con il tocco sono state relegate a piccoli spazi di vetro racchiusi in una cornice tecnologica, ma alla Intel hanno l’idea su come in futuro questa funzionalità possa essere applicata ad altre superfici. Il sistema studiato dai ricercatori prevede due videocamere che sono in grado di acquisire tutto quello che succede sul piano in questione: una che serve per catturare l’immagine di un oggetto appoggiato, l’altra […]

Tags: ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

Dal creatore del T9 arriva Swype, un nuovo software per la digitazione veloce degli sms. Negli anni ’90 scrivere un messaggio era quasi defatigante: ad esempio per vedere comparire la parola “ciao” era necessario pigiare 10 volte sulla tastiera del cellulare. Con il software predittivo di Cliff Kushler le digitazioni si ridussero a 4. Ora arriva Swype: l’evoluzione dello stesso concetto sviluppata per gli smartphone touchscreen che dispongono quindi di tastiere virtuali QWERTY. Il sistema si basa sul trascinamento del dito sullo schermo: non è più necessario cliccare un punto preciso per selezionare una lettera, ma il software tenterà di […]

Tags: , ,
| 1 Commento
TrackBack | Permalink

venerdì, 2 luglio 2010

Quando il medico prescrive i videogiochi

pubblicato da: samy in: Curiosità, Informatica, Medicina, Salute

La prescrizione parla chiaro, ma lascia inizialmente un po’ perplessi. Il dottor Ken Nischal, del Great Ormond Street Children’s Hospital di Londra, ha prescritto ad un piccolo paziente di giocare con la console due ore al giorno, per evitare di perdere definitivamente la vista da un occhio. Ben Michaels, bambino di sei anni di Billericay, Essex, è affetto da ambliopia, o sindrome da occhio pigro, dall’età di quattro anni: il suo cervello predilige le informazioni che provengono da un solo occhio e non da entrambi, causando così una perdita della funzione di quello sotto utilizzato. La visione del suo occhio […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

Alcuni istituti di ricerca stanno lavorando su un modo per utilizzare luci LED blu come infrastruttura per l’accesso ad internet. Il sistema funziona con segnali modulati ad alta velocità: attraverso spegnimenti e accensioni che avvengono da 200 Hz a diversi MHz è possibile inviare informazioni (un po’ come nel linguaggio Morse), senza che l’occhio umano avverta alcunchè. E’ così facile realizzare reti senza fili, oltretutto senza utilizzare ulteriori campi elettromagnetici come quelli Wi-Fi che potrebbero essere dannosi per il corpo umano. L’istituto per gli studi dei semicondutori dell’Accademia delle scienze cinese, diretto da Duan Jingyuan, ha realizzato un esperimento ottenendo velocità di […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

giovedì, 27 maggio 2010

Il primo uomo “infettato” da un virus informatico

pubblicato da: samy in: Curiosità, Informatica, Ricerca

Sembrerebbe la trama di un racconto di fantascienza, ma è la realtà: un virus informatico, per la prima volta, ha “infettato” un umano. Per fortuna si tratta di una sperimentazione, che però ha messo in luce i problemi che potrebbero sorgere da questo evento, in particolare per chi è portatore di pacemaker o di impianto cocleare (orecchio artificiale). Mark Gasson è un ricercatore del Cybernetic Intelligence Research Group della School of Systems Engineering  dell’University of Reading, in Inghilterra. Un anno fa si è fatto impiantare nella mano sinistra un chip RFID di nuova generazione, più evoluto di quelli che vengono […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink
Pagina 1 di 41234