domenica, 7 febbraio 2010

Le coppie che usano il “noi” risolvono meglio i conflitti

pubblicato da: samy in: Psicologia, Ricerca

Una ricerca dell’University of California di Berkeley ha evidenziato che le coppie che si riferiscono a se stesse con un “noi” riescono a risolvere meglio i problemi. Gli psicologi californiani hanno intervistato 154 coppie di mezza età o anziane riguardo ai punti in cui erano in disaccordo circa il loro matrimonio. I coniugi che utilizzavano “noi” e “nostro” si sono dimostrate più capaci di risolvere i conflitti, mentre quelli che utilizzavano prevalentemente “io” e “me”, sottolineando così una separazioone, erano quelli con i matrimoni meno felici. Lo studio ha evidenziato che il “noi” è più usato dalle coppie più anziane, […]

Tags: , , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

La ricerca dell’University of Chicago, durata un anno, ha preso in esame 17 docenti di prima e seconda elementare e i loro studenti, 52 ragazzi e 65 ragazze. Gli studiosi hanno valutato dapprima il livello di ansietà riguardo la matematica degli insegnanti, quindi il livello di conoscenza della matematica degli studenti e quanto loro credessero agli stereotipi. All’inizio dell’anno scolastico il rendimento in matematica era indipendente dal comportamento delle insegnanti, mentre alla fine le alunne che avevano avuto maestre più insicure e che credevano nello stereotipo “ragazze meno portate dei ragazzi verso la matematica”, hanno ottenuto i risultati più scarsi. […]

Tags: , , , , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

mercoledì, 13 gennaio 2010

Quel motivetto che ci assilla

pubblicato da: samy in: Psicologia, Ricerca

A tutti è capitato di avere una canzone in mente e non riuscire a scacciarla. Il dottor Philip Beaman e il dottor Tim Williams, della Scuola di Psicologia Clinica e Scienze del Linguaggio dell’Università di Reading hanno studiato questo fenomeno anche per trovare il modo di toglierci la musica dalla testa. Innanzitutto i “bachi dell’orecchio”, traduzione dell’inglese earworm, sono molto comuni, su più di 100 persone intervistate quasi tutti hanno affermato di averlo provato almeno una volta nella vita. Capita con brani di musica qualsiasi, anche se più frequentemente si tratta di genere pop, perché più semplici e ripetitive sono, […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

sabato, 2 gennaio 2010

La propensione alla danza varia in base al sesso e all’età

pubblicato da: samy in: Psicologia, Ricerca

Il dottor Peter Lovatt, della Scuola di Psicologia dell’ Università dell’Hertfordshire, ha scoperto che la propensione alla danza dipende dal sesso e dall’età. Il “Dr. Dance”, così è soprannominato Lovatt, che è un ex ballerino, ha effettuato uno studio a cui hanno partecipato quasi 14.000 persone. La domanda a cui i volontari hanno risposto era di immaginarsi ad una festa danzante e giudicare il proprio modo di ballare in confronto a persone della medesima età e sesso. Nelle ragazze la fiducia nelle capacità di ballerine è molto alta prima dei 16 anni, ha una piccola flessione e poi aumenta dai […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

A qualcuno senz’altro è capitato, anche durante queste feste di fine anno, che nonostante si sia sazi, non si rinunci a mangiare qualcosa di goloso. Una ricerca del Southwestern Medical Center dell’Università del Texas, pubblicata su Biological Psychiatry, attribuisce questo comportamento all’ormone della fame, la grelina. La grelina è la sostanza che ci fa avvertire la fame, inducendoci a mangiare. Inoltre gli alti livelli di grelina sono stati collegati dagli scienziati a meccanismi di gratificazione o di ricerca di benessere. I ricercatori hanno condotto due test per capire il funzionamento dell’ormone della fame. Nel primo hanno analizzato il comportamento di […]

Tags: , , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

martedì, 22 dicembre 2009

Schematizzare aiuta a capire la matematica

pubblicato da: samy in: Psicologia, Ricerca

Una ricerca pubblicata sulla “Revista de investigación psicoeducativa” afferma che la rappresentazione grafica gioca un ruolo fondamentale nella comprensione dei concetti matematici e stimolala risoluzione dei problemi attraverso lo sviluppo del pensiero flessibile e versatile. José Luis Villegas Castellanos, professore dell’Università delle Ande in Venezuela, Enrique Castro Martínez e José Gutiérrez, dell’Università di Granada in Spagna, hanno voluto analizzare come alcuni studenti della facoltà di matematica risolvevano problemi loro assegnati. Tre studenti del quinto anno di Matematica dell’Università di Granada sono stati filmati mentre, isolati in una stanza, ragionavano su aluni problemi. I ricercatori hanno poi analizzato i fogli su […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

sabato, 19 dicembre 2009

Musica per gatti

pubblicato da: samy in: Curiosità, Psicologia, Ricerca

Se cercate un regalo originale per il micio di casa, ecco un’idea: la musica scritta appositamente per loro. David Teie, violoncellista americano della National Symphony Orchestra e Charles Snowden, psicologo della University of Wisconsin, hanno realizzato uno studio sulla musica specie-specifica, ossia la musica che viene apprezzata da una singola specie animale. I ricercatori infatti si sono accorti che la musica creata per gli umani non sempre ha effetto sugli animali, li lascia spesso indifferenti, per questo hanno pensato di sviluppare un progetto che crei dei brani appositamente per l’ascolto felino. Questa musica si basa sulla comunicazione vocale dei gatti […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

giovedì, 10 dicembre 2009

Sovrascrivere i brutti ricordi senza farmaci

pubblicato da: samy in: Psicologia, Ricerca

I ricercatori della New York University hanno sviluppato una tecnica non invasiva per bloccare i ricordi che creano paura o ansia senza ricorrere ai farmaci. Tentativi di rimuovere i ricordi che creano ansia e paura erano stati fatti  in precedenza tramite farmaci, con gravi effetti collaterali e con un risultato di breve durata. Un tempo si pensava che la memoria a lungo termine fosse statica e immutabile ma ormai è sempre più evidente come sia, in realtà, dinamica e flessibile. Come risultato, l’atto di ricordare rende la memoria vulnerabile fino a quando non viene memorizzato nuovamente, in un processo chiamato […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

lunedì, 23 novembre 2009

Scaricare le colpe sugli altri è contagioso

pubblicato da: samy in: Psicologia, Ricerca, Sociologia

Una ricerca della USC Marshall School of Business e della Stanford University ha scoperto che il cosiddetto “scaricabarile” è contagioso. Quando si sente qualcuno attribuire ad altri una colpa o la presenza di un problema si tende a far proprio questo atteggiamento. Nathanael J. Fast, assistente alla cattedra di Gestione e di Organizzazione alla USC Marshall School of Business e Larissa Tiedens, docente di Comportamento organizzativo presso l’Università di Stanford, hanno condotto quattro diversi esperimenti e hanno scoperto che incolpare pubblicamente gli altri aumenta in maniera significativa la probabilità che la pratica sarà virale, diffondendosi rapidamente anche negli altri. Quale […]

| 0 Commento
TrackBack | Permalink

sabato, 14 novembre 2009

I geni determinano i nostri gusti musicali

pubblicato da: samy in: Psicologia, Ricerca

I nostri gusti musicali sono scritti nei nostri geni. Questo il risultato di una ricerca condotta da Nokia e dal Kings ‘College di Londra su 4000 gemelli. Gli studiosi hanno analizzato i gusti musicali di gemelli sia monozigoti (con il patrimonio genetico identico) che eterozigoti (con patrimonio genetico uguale solo a metà), supponendo che l’ambiente li avesse influenzati nello stesso modo. I ricercatori hanno concluso che il fatto che i gusti siano molto più simili nei gemelli identici è dovuto a influenze genetiche. L’effetto dei geni diminuisce però con lo sviluppo delle esperienze individuali. Come era prevedibile, le influenze genetiche […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink
Pagina 3 di 41234