Dai laboratori di ricerca stanno uscendo finalmente gli schermi prismatici: un primo passo verso il 3D da guardare senza occhialini. Un team di ingegneri di Taiwan sembra essere arrivato a buon punto in questa tecnologia che è la più promettente per un 3D con qualità superiore rispetto ai quelli attivi oggi. Lo schermo prismatico era stato già usato in diversi sistemi con successi alterni. Questa volta permette di creare un senso di profondità riflettendo la luce in due diverse direzioni, che sono poi interpretate separatamente dall’occhio sinistro e destro dello spettatore. Il sistema non necessita di occhalini, funziona però solo […]

Tags: ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

mercoledì, 31 marzo 2010

Nuovo record al Large Hadron Collider del CERN

pubblicato da: samy in: Fisica, Ricerca

Ieri è stato un grande giorno al CERN di Ginevra: per la prima volta in un acceleratore di particelle si è raggiunta l’energia di collisione di 7 teraelettronvolt. Il record mondiale è stato stabilito alle 13.06, quando si sono iniziati a scontrare i due fasci di protoni fatti correre con un’energia di 3,5 TeV nel Large Hadron Collider (LHC). Questo risultato supera di ben tre volte e mezza il massimo di energia raggiunta dal Tevatron del Fermi National Accelerator Laboratory, in Illinois. “E’ un grande giorno per essere un fisico delle particelle”, ha detto il direttore generale del CERN, Rolf […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

venerdì, 26 marzo 2010

Lo scudo delle astronavi di Star Trek diventa realtà

pubblicato da: samy in: Fisica, Ricerca, Tecnologia

I ricercatori del Defence Science and Technology Laboratory (DSTL), ente di ricerca collegato al Ministero della Difesa del Regno Unito, stanno sviluppando dei mezzi militari protetti da un campo di forza che li protegga da proiettili e razzi. In pratica si sta cercando di trasformare in realtà quello che succedeva in Star trek, quando veniva attivato lo scudo invisibile per contrastare all’attacco dei nemici. L’idea degli scienziati è di inserire all’interno della struttura dei blindati un supercapacitatore, ossia un grande condensatore, che possa trasformarli in una sorta di batterie giganti. Quando un proiettile viene lanciato contro il mezzo, l’energia accumulata […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

giovedì, 25 marzo 2010

Un nuovo metodo di datazione al Carbonio 14

pubblicato da: samy in: Fisica, Ricerca, Tecnologia

Dal 239mo Congresso Nazionale della American Chemical Society (ACS) è arrivato l’annuncio che si è trovata una nuova metodologia per datare i reperti archeologici di origine organica. Attualmente si ricorre all’esame del carbonio 14 (C-14), che prevede la rimozione di un frammento dell’oggetto e la sua distruzione attraverso la combustione per misurare la presenza della forma naturalmente radioattiva del carbonio. Per questo motivo alcuni pezzi molto rari o preziosi non sono mai stati analizzati. Il dottor Marvin Rowe, professore della Texas A&M University, ha presentato il nuovo metodo, chiamato “datazione al carbonio non distruttiva”, che elimina i campionamenti e tutto […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

mercoledì, 24 marzo 2010

Desalinizzazione dell’acqua, novità dal MIT

pubblicato da: samy in: Fisica, Ricerca, Tecnologia

All’indomani della giornata mondiale dell’acqua è stata pubblicata dal MIT, Massachusetts Institute of Technology, un nuovo sistema di desalinizzazione dell’acqua. Uno dei metodi consolidati per la desalinizzazione è l’osmosi inversa, in cui vengono utilizzate membrane per filtrare il sale. Le criticità di questi sistemi sono la forte pressione che deve avere l’acqua per passare attraverso la membrana e i problemi che i contaminanti e il sale causano a questa, dovuti alle incrostazioni e l’ostruzione dei pori. Il nuovo sistema separa elettrostaticamente i sali e microbi dall’acqua respingendoli tramite una membrana ione-selettiva. Il principio di base su cui si basa questa […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

E’ stato pubblicato su Science uno studio che mette la parola fine alle diatribe sulla causa che ha portato all’estinzione, 65 milioni di anni fa, della metà di tutte le creature che vivevano sulla Terra. Un gruppo di 41 scienziati provenienti da Europa, Stati Uniti, Messico, Canada e Giappone hanno analizzato tutte le ipotesi, studiando i dati raccolti da paleontologi, geologi, geofisici e geochimici per dire quale evento aveva fatto scomparire gli pterodattili dai cieli, i grandi rettili acquatici dai mari e i dinosauri, lasciando spazio all’evoluzione dei mammiferi. Un asteroide di 15 chilometri di diametro ha colpito la Terra […]

Tags: , , , ,
| 1 Commento
TrackBack | Permalink

martedì, 2 marzo 2010

Neutrini dal centro della Terra

pubblicato da: samy in: Fisica, Geologia, Ricerca

Importanti risultati raggiunti nei Laboratori sotterranei del Gran Sasso dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Borexino, l’esperimento, condotto da ricercatori italiani, americani, tedeschi, russi e polacchi, ha individuato per la prima volta con certezza i geoneutrini, particelle di antimateria provenienti dall’interno della Terra. Questa scoperta indica che nelle profondità del nostro pianeta, migliaia di chilometri sotto la crosta terrestre, elementi radioattivi come l’uranio decadono, producendo enormi quantità di calore, che scioglie le rocce, le trasforma in magma e lava che fuoriesce dai vulcani e fa scorrere le placche tettoniche. E’ dimostrato quindi che la radioattività è una delle cause, probabilmente non […]

Tags: , , , , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

lunedì, 22 febbraio 2010

Brodo primordiale post Big Bang ricreato in laboratorio

pubblicato da: samy in: Fisica, Ricerca

Al Relativistic Heavy Ion Collider (RHIC) del Brookhaven National Laboratory, un acceleratore di particelle della circonferenza di poco più di 3,8 km, i ricercatori hanno potuto osservare i primi accenni di profonde trasformazioni nella simmetria della zuppa calda di quark, antiquark e gluoni prodotti dalle collisioni più energiche avvenute nel RHIC. I risultati degli studi indicherebbeero che le “bolle” che si sono formate all’interno di questa zuppa calda possono disobbedire internamente la cosiddetta “simmetria speculare” che caratterizza normalmente le interazioni tra quark e gluoni. Le collisioni dei nuclei pesanti che si muovono quasi alla velocità della luce possono ricreare in […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

lunedì, 15 febbraio 2010

Tracce di materia oscura sulla Terra?

pubblicato da: samy in: Fisica, Ricerca

Da un laboratorio nelle profondità di una miniera in Minnesota alcuni scienziati statunitensi hanno annunciato che potrebbero aver rilevato in due occasioni particelle di materia oscura. L’esperimento Cryogenic Dark Matter Search II (CDMS II) si svolge da nove anni in una vecchia miniera di ferro, ad una profondità di più di 600 metri, nel nord del Minnesota e coinvolge ricercatori dell’University of Florida. La materia oscura è stata ipotizzata per spiegare alcuni fenomeni cosmici, come la velocità di rotazione di alcune galassie. La massa delle stelle visibili non avrebbe giustificato la forza di gravità che viene esercitata, per cui si […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

mercoledì, 20 gennaio 2010

Un getto di plasma sostituirà il trapano del dentista

pubblicato da: samy in: Fisica, Medicina, Ricerca

Quanti di voi sono atterriti dal solo accostare le parole trapano e dentista? C’è una buona notizia per voi, anche se non a breve, ci potrebbe essere una alternativa a questo strumento. I ricercatori dell’Università del Saarland di Homburg, in Germania, hanno sperimentato dei getti di plasma per eliminare la carie e i test sembrano aver funzionato. In laboratorio gli studiosi hanno infettato frammenti di dentina umana con quattro diversi tipi di batteri, tra cui quelli che più comunemente causano la carie, lo Streptococcus mutans e lo Lactobacillus casei. La dentina è poi stata trattata con getti di plasma di […]

Tags: , , , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink
Pagina 2 di 41234