giovedì, 18 novembre 2010

Al CERN catturata l’antimateria

pubblicato da: samy in: Fisica, Ricerca

Nuovi importanti risultati al CERN di Ginevra negli studi sull’antimateria. Dopo anni di studi gli scienziati sono riusciti ad intrappolare, per un tempo limitato, degli atomi di antimateria. Da quando, nel 1995, al CERN vennero prodotti i primi nove atomi di antidogeno il problema principale è stato come trattenerli abbastanza per studiarli. Infatti, anche se sono prodotti nel vuoto, sono comunque circondati da materia, e quando materia ed antimateria si incontrano, si annullano, annichiliscono. L’esperimento ALPHA, con l’utilizzo di campi magnetici forti e complessi, è riuscito ad intrappolare gli atomi di antidrogeno, impedendo loro di entrare in contatto con la […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

mercoledì, 10 novembre 2010

GERDA alla ricerca del neutrino di Majorana

pubblicato da: samy in: Fisica, Ricerca

Ieri, nei Laboratori Nazionali del Gran Sasso, è partito l’esperimento GERDA (Germanium Detector Array), che vuole studiare il decadimento doppio beta senza neutrini. Si tratta di una collaborazione tra l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare ed importanti centri di ricerca tedeschi, russi, polacchi, belgi e svizzeri, per un totale di 15 istituti, volta a cercare il “neutrino di Majorana”, ossia a capire quale sia la sua massa effettiva e se il neutrino coincide con la sua antiparticella. In questo caso l’emissione di due neutrini non sarebbe rilevata proprio perché le due particelle si annullerebbero vicendevolmente. L’esperimento consiste nell’osservare che cosa succede […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

martedì, 5 ottobre 2010

Nobel per la Fisica agli studiosi del grafene

pubblicato da: samy in: Fisica, Ricerca

Il Nobel per la Fisica di quest’anno è stato assegnato a Andre Geim e Konstantin Novoselov, scienziati di origine russa, per i loro studi sul grafene, una particolare forma di grafite. Nella motivazione della Royal Swedish Academy si parla di “innovativi esperimenti sul materiale bidimensionale grafene”, ma come può essere solo a due dimensioni? Geim e Novoselov sono riusciti a ottenere dalla grafite, composta da atomi di carbonio, un materiale formato da uno strato molto sottile, monoatomico, dello spessore di 0,35 milionesimi di millimetro, che visto dall’alto potrebbe sembrare un reticolo infinito di cellette esagonali, come un alveare. Questa struttura […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

venerdì, 24 settembre 2010

La teoria della relatività “a misura d’uomo”

pubblicato da: samy in: Fisica, Ricerca

Secondo la teoria della relatività di Einstein gli scienziati sanno da molti anni che il tempo scorre più veloce se misurato a grandi altezze, come a bordo di un aereo a reazione, rispetto alla superficie terrestre. Per misurare questo effetto con distanze più rapportabili all’uomo i ricercatori del National Institute of Standards and Technology (NIST) del Colorado hanno utilizzato degli orologi veramente precisi. Il funzionamento di questi strumenti è legato ad uno ione di alluminio che vibra fra due livelli energetici più di un miliardo di volte al secondo e resta indietro di un secondo ogni 3,7 miliardi di anni. […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

martedì, 21 settembre 2010

Novità mai viste al CERN

pubblicato da: samy in: Fisica, Ricerca

Al Large Hadron Collider (LHC) del Cern di Ginevra, il più grande acceleratore di particelle al mondo, si è verificato qualcosa che non era mai stato osservato. CMS (Compact Muon Solenoid), uno dei quattro esperimenti dell’LHC, coordinato dall’italiano Guido Tonelli dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn), ha intercettato un fenomeno che, tra le altre ipotesi, potrebbe essere paragonabile alla materia primordiale generata immediatamente dopo il Big Bang.  Grazie alle collisioni che avvengono nel grande anello di Ginevra fra i due fasci di protoni, ognuno all’energia di 3.500 miliardi di elettronvolt, per un totale di 7 TeV, si sono osservate particelle […]

Tags: , , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

lunedì, 13 settembre 2010

Una pelle artificiale fatta con i nanofilamenti semiconduttori

pubblicato da: samy in: Chimica, Fisica, Ricerca

Gli ingegneri dell’Università della California di Berkeley hanno ideato e-skin, una pelle supersensibile costituita da un tessuto di nanofilamenti semiconduttori. “L’idea è di avere un materiale che funziona come la pelle umana, il che significa unire la capacità di sentire e toccare gli oggetti” ha spiegaato Ali Javey, professore associato di ingegneria elettronica e scienze informatiche e capo del gruppo di ricerca. “Gli esseri umani in genere sanno come tenere in mano un fragile uovo senza romperlo, se mai volessimo un robot in grado svuotare una lavastoviglie, per esempio, sarebbe necessario assicurarsi che non rompa i bicchieri del vino. Ma […]

Tags: , ,
| 1 Commento
TrackBack | Permalink

Intel ha annunciato di aver realizzato un collegamento punto-punto con velocità di ben 50 Gbps attraverso la tecnologia fotonica. Si tratta di ricerche portate avanti da tempo col tentativo di rimpiazzare i collegamenti all’interno dei PC, ad esempio il bus che collega tutti i componenti della scheda madre, con la tecnologia fotonica, ovvero quella delle fibre ottiche. Intel è riuscita a realizzare un trasmettitore e un ricevitore collegati appunto da una fibra ottica: da una parte vengono emessi fotoni da 4 diverse sorgenti a 12,5 Gbps che vengono combinate da un demultiplexer e convogliati nella fibra, all’arrivo le 4 fonti […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

sabato, 19 giugno 2010

I segreti del quarto stato della materia

pubblicato da: samy in: Fisica, Ricerca

La materia ha quattro stati, lo hanno scoperto alcuni ricercatori del Dipartimento di Fisica della Sapienza in collaborazione con il Laboratorio Europeo di Spettroscopie non Lineari (LENS) dell’Università di Firenze, il CNR e alcuni istituti di ricerca europea. Gli scienziati, studiando i fluidi, hanno scoperto nuovi comportamenti della materia in condizioni di elevata temperatura e pressione, analizzando le proprietà fisiche di uno stato della materia che non è solido, né liquido né gassoso. Fino ad ora si riteneva che oltre una certa soglia critica di temperatura e pressione non si potesse distinguere, per una determinata sostanza fluida, lo stato liquido […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

lunedì, 31 maggio 2010

Il neutrino mutante

pubblicato da: samy in: Fisica, Ricerca

Per la prima volta al mondo, nei Laboratori Nazionali del Gran Sasso (LNGS) dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), è stata osservata in modo diretto la trasformazione di un neutrino. I neutrini sono particelle subatomiche che esistono in tre tipologie differenti: muonici, elettronici e tauonici. Per le loro caratteristiche hanno possibilità molto piccole di interagire con la materia che attraversano, tanto che un ipotetico muro di piombo dello spessore di un anno luce potrebbe fermare solo metà dei neutrini che lo attraversano. Dal 2007 il CERN di Ginevra lancia ogni giorno decine di milardi di neutrini muonici verso il Gran […]

Tags: , , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

venerdì, 16 aprile 2010

Il piombo degli antichi romani per cercare i neutrini

pubblicato da: samy in: Archeologia, Chimica, Fisica, Ricerca

Il piombo estratto dagli antichi romani sarà utilizzato per ricercare i neutrini. Sono stati consegnati infatti nei Laboratori del Gran Sasso dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INF) 120 lingotti di piombo provenienti da una nave romana affondata al largo della Sardegna duemila anni fa. Il ritrovamento archeologico è avvenuto 20 anni fa e il recupero della nave romana avvenne con il contributo dell’INFN, che ricevette già allora 150 lingotti. Perché la fisica, con i sofisticati strumenti disponibili, ha bisogno del piombo vecchio di 200 anni? Il piombo possiede una radioattività, anche se molto bassa, dovuta al suo radionuclide, il piombo-210, […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink
Pagina 1 di 41234