sabato, 30 ottobre 2010

Il deodorante alle nanoparticelle

pubblicato da: samy in: Chimica, Ricerca

La gran parte dei deodoranti si limita semplicemente ad assorbire gli odori o a coprirli con un profumo. Un gruppo di ricercatori dell’University of Florida, guidati dal professor Brij Moudgil, hanno realizzato un nuovo tipo di deodorante che elimina la causa dei cattivi odori all’origine. Si tratta di un nuovo materiale costituito da nanoparticelle di silice, ossia  la parte principale della sabbia, 50.000 di volte più piccole del diametro di un capello, ricoperte di rame. Questo metallo ha proprietà antibatteriche e anti-odore e, ricoprendo le nanoparticelle, si sfrutta la superficie più grande per ottenere un effetto maggiore. I test hanno evidenziato […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

Il Nobel per la Chimica 2010 è stato assegnato a Richard F. Heck dell’Università del Delaware, a Ei-ichi Negishi, della Purdue University, e ad Akira Suzuki dell’Università di Hokkaido,  per gli studi sulle reazioni di accoppiamento incrociato tramite il palladio catalizzatore in chimica organica. I risultati raggiunti da questi tre scienziati hanno migliorato notevolmente le possibilità per i chimici di creare sofisticati prodotti chimici, quali le molecole a base di carbonio complesse come quelle create dalla natura. La chimica organica, basata su atomi di carbonio, permette all’uomo di sviluppare  materiali e farmaci nuovi, ma il problema da risolvere era come […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

lunedì, 20 settembre 2010

Il nuovo antidolorifico per colpire localmente il dolore

pubblicato da: samy in: Biologia, Chimica, Medicina, Ricerca

Un importante risultato nel campi della lotta al dolore è stato raggiunto da un gruppo di ricerca che coinvolge il Drug Discovery and Development (D3), l’Unità di ricerca dell’Istituto Italiano di Tecnologia dedicata alla scoperta di nuovi farmaci, le americane Università della California Irvine e Università della Georgia (Usa), l’Università Federico II di Napoli e l’ateneo di Urbino. La scoperta riguarda il modo di inibire la degradazione dell’anandamide, un endocannabinoide  prodotto dal corpo umano, che esercita un’importante azione analgesica nell’ambito delle malattie infiammatorie. L’enzima amide idrolasi degli acidi grassi (FAAH), che normalmente distrugge l’anandamide, viene inibito da URB937, questo il […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

venerdì, 17 settembre 2010

Uno spray per abiti su misura

pubblicato da: samy in: Chimica, Curiosità, Design, Ricerca

Un designer spagnolo e un professore universitario inglese hanno inventato un tessuto-non-tessuto che si spruzza addosso. Il dottor Manuel Torres, grazie alla collaborazione con Paul Luckham, professore di Tecnologia delle particelle all’Imperial College di Londra, ha creato Fabrican, letteramente tessuto in bomboletta spray, una sorta di vernice costituita da fibre di cotone, polimeri e solventi che è possibile spruzzare con un aerografo sul corpo. In 15 minuti è così possibile ottenere una t-shirt che calza a pennello, che può essere tolta, lavata e indossata nuovamente. Quando poi ci si stanca la si scioglie e si riutilizza la mistura per fare […]

Tags: ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

lunedì, 13 settembre 2010

Una pelle artificiale fatta con i nanofilamenti semiconduttori

pubblicato da: samy in: Chimica, Fisica, Ricerca

Gli ingegneri dell’Università della California di Berkeley hanno ideato e-skin, una pelle supersensibile costituita da un tessuto di nanofilamenti semiconduttori. “L’idea è di avere un materiale che funziona come la pelle umana, il che significa unire la capacità di sentire e toccare gli oggetti” ha spiegaato Ali Javey, professore associato di ingegneria elettronica e scienze informatiche e capo del gruppo di ricerca. “Gli esseri umani in genere sanno come tenere in mano un fragile uovo senza romperlo, se mai volessimo un robot in grado svuotare una lavastoviglie, per esempio, sarebbe necessario assicurarsi che non rompa i bicchieri del vino. Ma […]

Tags: , ,
| 1 Commento
TrackBack | Permalink

Se dopo l’ennesimo graffio allo schermo del vostro smartphone o l’ulteriore botta assestata al vostro televisore LCD mentre fate le pulizie vi sentite delicati quanto un gorilla non disperate, esiste il vetro che fa per voi. Guardate come si comporta quando viene colpito dal telecomando della Wii. Corning, azienda americana fondata 150 anni or sono, che opera nella ricerca e nella produzione di ceramica e vetro, dopo aver colonizzato le nostre cucine con il Pyrex, si appresta a diventare protagonista negli schermi per dispositivi tecnologici. Il Gorilla Glass è resistente due, tre volte rispetto quelli utilizzati normalmente, a pari peso […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

lunedì, 6 settembre 2010

L’antibiotico di duemila anni fa

pubblicato da: samy in: Archeologia, Biologia, Chimica, Medicina, Ricerca

Se vi chiedessero quando sono nati gli antibiotici molti di voi citerrebbero  Alexander Fleming che nel 1928, nel suo studio londinese, si accorse che i batteri non proliferavano se la coltura era attaccata da una determinata muffa, dando così il via all’uso della pennicillina. La collaborazione tra George Armelagos, antropologo e bioarcheologo della Emory University, e il farmacista Mark Nelson, della Paratek Pharmaceuticals, ha fatto emergere che l’uso degli antibiotici era diffuso in Africa decine di centinaia di anni fa. Il dottor Armelagos già nel 1980 aveva scoperto tracce di quella che sembrava essere tetraciclina, un antibiotico, nelle ossa appartenenti […]

Tags: , ,
| 1 Commento
TrackBack | Permalink

sabato, 4 settembre 2010

Google festeggia i 25 anni del fullerene

pubblicato da: samy in: Chimica, Curiosità

Avete visitato l’homepage di google oggi? Il cosiddetto google doodle è dedicato alla molecola del fullerene, scoperta il 4 settembre del 1985. Il fullerene è composto interamente da carbonio ma, a differenza di grafite e diamante che sono costituite da catene non finite, in questo caso si tratta di un poliedro simile ad un pallone da calcio, da cui il primo nome “soccerene”, da soccer (il calcio negli USA). Il nome attuale è dovuto ad un architetto americano Richard Buckminster Fuller, celebre per l’ideazione delle cupola geodetica. Per la scoperta di questa molecola gli scienziati Harold Kroto, Robert Curl e […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

Il 30% della popolazione mondiale ha carenza di ferro e più del 28% soffre di mancanza di zinco, il cui assorbimento è molto difficile soprattutto per chi ha un’alimentazione vegetariana. Una ricerca del Central Food Technological Research Institute del Mysore, nel sud dell’India, ha evidenziato che il consumo di aglio e cipolla in abbinamento a cereali e legumi rende molto più disponibili per l’organismo umano questi due importanti minerali. Il gruppo guidato dal dottor Srinivasan Krishnapura è partito dal presupposto che i composti di zolfo di cui sono ricchi cipolla ed aglio, quelli che ne determinano l’odore ed il sapore […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

domenica, 16 maggio 2010

Cipolla, un conservante naturale

pubblicato da: samy in: Alimentazione, Chimica, Ricerca

Uno studio dell’Universitat Politècnica de Catalunya (UPC) e dell’Universidad de Barcelona (UB) ha scoperto che la cipolla ha delle proprietà antimicrobiche e conservanti. I flavonoidi, composti fenolici sintetizzati dalle piante, oltre ad avere proprietà benefiche per la salute, aumentano la durata degli alimenti e quindi “sono una alternativa naturale agli additivi artificiali usati nell’industria alimentare. “La proprietà antimicrobiche e antiossidanti dei flavonoidi della cipolla cruda la rendono una buona candidata per il suo utilizzo nella conservazione degli alimenti”, spiega Jonathan Santas ricercatore del Dipartimento di Nutrizione e Bromatologia all’UB e co-autore di un progetto realizzato presso il Dipartimento di Ingegneria […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink
Pagina 1 di 3123