giovedì, 15 aprile 2010

La scintilla che accende l’aurora

pubblicato da: samy in: Astronomia, Ricerca, Spazio

I dati rilevati dalle sonde Cluster hanno permesso ai ricercatori dell’University College di Londra di individuare la scintilla che accende le aurore. Cluster è una missione ESA, costituita da quattro astronavi identiche che orbitano in formazione tetraedrica. Sono dotate di strumenti per studiare le particelle cariche e campi elettromagnetici nella magnetosfera e la loro prospettiva multivisuale permette agli studiosi di avere una visione tridimensionale. Le aurore polari, boreali o australi, sono causate dall’interazione di particelle cariche, protoni ed elettroni originati dal vento solare, con una parte di atmosfera terrestre, la ionosfera. Queste particelle eccitano gli atomi dell’atmosfera, che perdendo energia […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

domenica, 14 marzo 2010

Titano, svelata la sua struttura interna

pubblicato da: samy in: Astronomia, Ricerca, Spazio

Un gruppo di studiosi guidato dal professor Luciano Iess del dipartimento di Ingegneria aerospaziale e astronautica dell’Università La Sapienza di Roma ha svelato, in un articolo pubblicato su Science, la struttura interna di Titano. Attraverso la sonda Cassini si è studiata a lungo la luna più grande di Saturno, in particolare misurando la forza di gravità che Titano esercita proprio su Cassini, che si trova a 1,4 miliardi di Km, e i cui cambiamenti di velocità sono stati determinati con una precisione di 5 millesimi di millimetro al secondo. Durante i quattro passaggi ravvicinati tra il 2006 e il 2008 […]

Tags: , , , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

Il terremoto della scorsa settimana in Cile, di 8,8 gradi sulla scala Richter, ha causato una variazione della velocità di rotazione della Terra. Siete sobbalzati sulla sedia? Non vi preoccupate, nulla che sia rilevabile strumentalmente e tantomeno “umanamente”, ma questo è il risultato di un calcolo effettuato da Richard Gross, ricercatore del Jet Propulsion Laboratory di Pasadena, California. Il terremoto avrebbe spostato l’asse terrestre di 7 milliarcosecondi, circa 8 centimetri, provocando una ridistribuzione della massa che ha portato ad un’accelerazione della rotazione del pianeta, accorciando la durata del giorno di 1,26 milionesimi di secondo. Quando la faglia fa scorrere le […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

lunedì, 11 gennaio 2010

Hubble fotografa le galassie primordiali

pubblicato da: samy in: Astronomia, Ricerca, Spazio

Il telescopio spaziale Hubble ha fotografato una gruppo di galassie primordiali mai osservate prima. Grazie alla nuova telecamera ad infrarossi “Wide Field Camera 3″ (WFC3) montata nell’agosto 2009 e grazie al lavoro di diversi team di scienziati sono arrivate scoperte importanti. Hubble ringiovanito ha potuto indagare le galassie di 13 miliardi di anni fa, ovvero tra 600 e 800 milioni di anni dopo il Big Bang: i primi risultati sono stati presentati al 215° incontro dell’American Astronomical Society a Washington. In particolare il team guidato da Garth Illingworth dell’Università della California, Santa Cruz ha sovrapposto l’immagine ottenuta con l’infrarosso a […]

Tags: , , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

giovedì, 26 novembre 2009

Trovato un fossile galattico nella Via Lattea

pubblicato da: samy in: Astronomia, Ricerca, Spazio

Terzan 5 vista con il sistema ottico MAD al Very Large Telescope (VLT) Un gruppo di ricercatori del dipartimento di Astronomia dell’Università di Bologna ha scoperto che il sistema stellare Terzan 5 è un “fossile galattico”. Normalmente i sistemi sono costituiti da stelle composte in modo simile e dela stessa età, in questo caso le stelle sono formate da metalli diversi e con età molto diverse. L’ipostesi è che sia quel che resta di un antico sistema proto-galattico molto piu` grande (500-1000 volte) di quello oggi osservabile e che 12 miliardi di anni fa si fuse insieme ad altri dando […]

Tags: , , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

venerdì, 13 novembre 2009

E’ confermato, sulla Luna c’è acqua

pubblicato da: samy in: Astronomia, Ricerca, Spazio

La NASA questo pomeriggio ha reso noti i risultati delle osservazioni che hanno seguito il bombardamento della Luna da parte del razzo lanciato da LCROSS: sulla Luna c’è acqua e non poca. Dopo che tre distinte ricerche avevano dimostrato l’esistenza dell’acqua sul nostro satellite, la sonda LCROSS, Lunar CRater Observation and Sensing Satellite, aveva lanciato Centaur, un razzo che si è schiantato nel cratere Cabeus, nei pressi del polo sud lunare. Nell’impatto si sono sollevate nuvole di materiale, vapore e pulviscolo  materiale più pesante e compito di LCROSS era analizzere questi materiali prima di precipitare anch’essa sulla Luna. Dal momento […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

martedì, 10 novembre 2009

Il telescopio VERITAS scopre l’origine dei raggi cosmici

pubblicato da: samy in: Astronomia, Spazio

Ricercatori dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics (CFA) hanno scoperto, grazie ai dati raccolti dal telescopio VERITAS, Very Energetic Radiation Imaging Telescope Array System, l’origine dei raggi cosmici. Scoperti un centinaio di anni fa, i raggi cosmici sono in realtà delle particelle subatomiche, spesso protoni, che viaggiano ad una velocità vicina a quella della luce. Studiare quelli che raggiungono l’atmosfera terrestre è abbastanza complesso, per questo VERITAS ha cercato gli indizi della presenza di raggi cosmici: i raggi gamma. I raggi gamma sono la forma più energetica della luce, molto più potente della luce ultravioletta o dei aggi-X. Quando i raggi cosmici […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

giovedì, 15 ottobre 2009

Creato in laboratorio il primo buco nero

pubblicato da: paolos in: Astronomia, Fisica, Ricerca

Il primo buco nero elettromagnetico è stato creato sulla Terra da Tie Jun Cui e Qiang Cheng della  Southeast University di Nanjing (Cina). Quello che sorprende della notizia è la velocità in cui i ricercatori sono passati dala teoria alla dimostrazione. Infatti lo studio teorico risale a poco più di un anno fa, quando Evgenii Narimanov e Alexander Kildishev della Purdue University in Indiana (USA) cercarono in un articolo di immaginare come realizzare un buco nero, che avesse le stesse proprietà di quelli cosmici, in cui la forza di gravità è talmente forte da piegare lo spazio-tempo circostante impedendo che la luce sfugga. L’idea era quella di […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

venerdì, 9 ottobre 2009

Scoperto un grande anello di Saturno

pubblicato da: samy in: Astronomia, Spazio

Il telescopio spaziale della NASA, Spitzer, ha scoperto un anello di Saturno finora mai individuato. L’anello è posto ai confini del sistema di Saturno, con un’orbita inclinata di 27° rispetto al piano degli anelli principali. Si sviluppa partendo da circa sei milioni di chilometri di distanza dal pianeta e si estende verso l’esterno per 12 milioni di km. Phoebe, una delle lune di Saturno più lontane, è posta all’interno di quest’anello ed è probabilmente l’origine del pulviscolo che lo compone. Infatti questo satellite, colpito da comete, avrebbe rilasciato particelle di polvere e di ghiaccio di cui è composto l’anello, che […]

Tags: , , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

venerdì, 25 settembre 2009

C’è acqua sulla luna

pubblicato da: samy in: Astronomia, Ricerca, Spazio

Tre ricerche indipendenti, pubblicate sulla rivista Science, hanno stabilito che c’è acqua sulla Luna. Gli studi analizzano i dati provenienti da tre missioni distinte: Chandrayyan 1 (missione dell’agenzia spaziale indiana del 2008) Deep Impact (della NASA, lanciata nel 2005 verso la cometa Tempel 1) e Cassini (missione NASA-ESA-ASI per lo studio di Saturno e dei suoi satelliti). In tutti e tre i casi gli spettrometri hanno scomposto la radiazione riflessa dalla superficie lunare e individuato dei composti volatili basati sul legame tra idrogeno e ossigeno proprio dell’acqua. I dati non consentono di determinare con certezza in quale misura si tratti […]

Tags: , , ,
| 1 Commento
TrackBack | Permalink
Pagina 2 di 3123