Melagrana - di Fir0002/Flagstaffotos

Melagrana - di Fir0002/Flagstaffotos

Un gruppo di medici israeliani hanno studiato gli effetti della somministrazione del succo di melagrana a pazienti in dialisi, dimostrandone le potenti doti antiossidanti.

A 101 pazienti è stato somministrato questa bevanda o un placebo per tre volte alla settimana, prima della seduta di dialisi.
Le analisi hanno evidenziato che chi aveva consumato il frutto del melograno era meno soggetto ad infiammazioni ed infezioni e il danno da stress ossidativo causato dai radicali liberi è stato ridotto al minimo.

Altri dati dimostrano che chi beve succo di melagrana è meno soggetto al rischio di malattie cardiovascolari, come ad esempio la riduzione della pressione sanguigna e dei risultati del profilo lipidico, come livelli di colesterolo e trigliceridi, con conseguente minor numero di eventi cardiovascolari.

I ricercatori consigliano quindi il consumo di questa bevanda soprattutto alle persone affette da patologie renali e costrette alla dialisi, che spesso vengono colpite da infezioni o eventi cardiovascolari.

I risultati di questo studio sono stati presentati nei giorni scorsi al meeting annuale dell’American Society of Nephrology a Denver.

Per approfondimenti: Science Daily