Anche camminare in un parco aiuta a restare in salute

Anche camminare in un parco aiuta a restare in salute

Quanto è importante l’attività fisica per mantenerci in salute? Molto, secondo una ricerca dell’University of East Anglia, di Norwich, in Gran Bretagna.

Gli scienziati hanno analizzato 40 studi di diverse università e hanno stabilito che un po’ di movimento quotidiano all’aria aperta potrebbe contrastare l’insorgenza di ben 25 malattie. Alcune di queste sono croniche e incrementano le probabilità di morte prematura.

Una moderata ma costante attività fisica riduce il rischio di malattie cardiovascolari come l’infarto, attacchi ischemici o ictus, tiene sotto controllo la pressione sanguigna contrastando l’ipertensione. In questo modo si combatte il diabete di tipo 2, l’obesità, l’osteoporosi, alcuni tipi di cancro, la depressione e le disfunzioni erettili, oltre a rallentare i processi degenerativi dovuti all’avanzare dell’età.

I tumori in genere risultano meno frequenti, addirittura del 16% in chi cammina o va in bicicletta un’ora al giorno. Per alcuni tipi di cancro il movimento ha effetti benefici comprovati, come quello al colon, per quello alla prostata è importante soprattutto non stare tutto il giorno seduti.

Ma quanto dovremmo muoverci? Anche se l’ideale sarebbe un’ora al giorno, anche fare meno porta già a benefici. E non pensate di dover necessariamente correre come maratoneti, anche ballare, nuotare, una passeggiata o fare giardinaggio fanno comunque bene.

Non abbiate paura di iniziare, anche se non siete mai stati atleti, mettete da parte le cattive abitudini come fumo e una dieta sregolata e sforzatevi di trovare un poco di tempo da dedicare a voi stessi, in marcia!

Per approfondimenti: International Journal of Clinical Practice