Fra qualche anno potremo sconfiggere il raffreddore - di AnA oMeLeTe, Faro, Portugal

Fra qualche anno potremo sconfiggere il raffreddore - di AnA oMeLeTe, Faro, Portugal

Nel Laboratory of Molecular Biology della Cambridge University hanno individuato il modo di bloccare sul nascere il raffreddore.

Il gruppo di ricerca, guidato dall’immunologo James Leo, ha scoperto che, a differenza di quanto si credeva, gli anticorpi sono in grado di attaccare i virus anche quando questi sono già penetrati all’interno delle cellule.

Gli scienziati dell’LMB hanno dimostrato infatti che gli anticorpi restano “appiccicati” ai virus quando entrano nelle cellule sane e, una volta all’interno, innescano una reazione. Questo processo, guidato dalla proteina TRIM21, fa entrare il virus nel sistema di smaltimento che viene utilizzato dalla cellula per liberarsi di materiale indesiderato. Il tutto avviene molto rapidamente, in un paio d’ore, prima che il virus possa iniziare a far danni, e la sperimentazione ha dimostrato che aumentando la TRIM21 si incrementa l’efficenza della reazione.

Mentre contro i batteri esistono molti tipi di antibiotici, gli antivirali sono ancora pochi. Lo studio dell’università britannica lascia intuire spazi ampi per potenziare questi farmaci nel giro di qualche anno. I virus causano ogni anno nel mondo il doppio dei decessi provocati dal cancro, oltre al comune raffreddore questa scoperta potrebbe essere utile per combattere la cosiddetta influenza gastrica e la gastroenterite, che purtroppo fa ancora troppe vittime tra i bambini dei paesi in via di sviluppo.

Per approfondimenti: LMB