Il potassio abbassa la pressione sanguigna

Il potassio abbassa la pressione sanguigna

L’ipertensione, la pressione sanguigna alta, è una delle patologie più diffuse nella nostra civiltà, e la dieta ricca di sodio, tipicamente il sale da cucina, è uno dei principali responsabili.

Per diminuire i valori della pressione sarebbe indicato il consumo di potassio, ma una  ricerca dell’Università olandese di Wageningen ha dimostrato che ne consumiamo troppo poco.

In particolare, analizzando l’assunzione di questo minerale in 21 paesi, tra cui Germania, Olanda, Stati Uniti, Cina e Nuova Zelanda, è emerso che in media risulta essere compresa tra 1,7 e 3,7 g al giorno, contro la dose consigliata di 4,7 g. Questa quantità è quella che assicurerebbe come effetto un calo di pressione pari a quello ottenibile con la diminuzione del consumo di sodio di 4 g al giorno.

Per ridurre il rischio di patologie cardiovascolari sarebbe quindi indicato ridurre senz’altro il consumo di cibi salati o già pronti, prediligendo invece i cibi ricchi di potassio, come frutta e verdura, in particolare banane, legumi, frutta secca, patate e spinaci, ma anche la carne di pollo.

Per approfondimenti: Wageningen University