Tumore al seno trattato con anticorpi anti HER2 - di Itayba

Tumore al seno trattato con anticorpi anti HER2 - di Itayba

Novità incoraggianti nella lotta al tumore al seno arrivano dal congresso dell’European Society for Medical Oncology che si è appena concluso a Milano.

La dottoressa Edith A. Perez, della Mayo Clinic in Florida, ha presentato i risultati della sperimentazione del trastuzumab-DM1 (T-DM1) nel carcinoma mammario metastatico. Si tratta di una molecola vettore che trasporta il farmaco chemioterapico direttamente all’interno delle cellule malate, quindi con una azione distruttiva mirata.

Il trastuzumab è un anticorpo monoclonale già utilizzato nel trattamento del tumore al seno Her2 positivo, mentre DM1 è un agente chemioterapico che per la sua elevata tossicità aveva trovato finora scarso impiego.

La terapia è stata testata su 137 donne colpite da cancro metastatico HER2-positivo, non sottoposte precedentemente a chemioterapia: dopo sei mesi la risposta è risultata migliore rispetto al trattamento con un chemioterapico diverso (48% contro il 41%), ma soprattutto vi sono stati molti meno effetti collaterali, come nausea e caduta dei capelli (37% contro il 75%).

Se i risultati della fase tre della sperimentazione continueranno ad essere così incoraggianti si potrebbe giungere ad avere la terapia a disposizione dei pazienti fra pochi anni.

Per approfondimenti: ESMO