Melanoma, esame istologico

Melanoma, esame istologico

Gli scienziati della Stanford University School of Medicine hanno scoperto la cellula che da il via al melanoma, uno dei tumori più difficili da combattere.

Era già stato scoperto, negli ultimi anni, che diverse cellule staminali erano artefici della nascita di alcuni tumori, facendoli crescere e sviluppare nuovamente anche quando le terapie mediche li avevano colpiti ed eliminati.

I ricercatori californiani hanno identificato alcune cellule del melanoma che sono caratterizzate dalla presenza sulla superficie di una proteina chiamata CD271 e sono le sole che, trapiantate in alcuni topolini, danno il via allo sviluppo di tumori.

Le cellule marcate CD271 mancano però quasi totalmente delle etichette molecolari TYR, MART e MAGE, obiettivi delle terapie comunemente usate.
“Questo potrebbe essere il motivo delle recidive dei pazienti affetti da melanoma” afferma Alexander Boiko, primo firmatario dello studio, che suggerisce che farmaci che attacchino anche queste cellule potrebbero rendere questo cancro curabile.

Per approfondimenti: Stanford University