Zanzara Anopheles, vettore della malaria

Zanzara Anopheles, vettore della malaria

Ricercatori della Università della California Los Angeles, UCLA, stanno sviluppato una gomma da masticare che sarà utile nella diagnosi della malaria.

Il dottor Andrew Fung, grazie ad una borsa di studio concessa dalla fondazione Melinda e Bill Gates, ha pensato di utilizzare i risultati di una ricerca pubblicata lo scorso anno, che afferma che tre delle proteine indicative della presenza della malattia, analizzate anche con l’analisi del sangue, siano presenti anche nella saliva.

“Maliva”, questo il nome della gomma da masticare, contiene delle nanoparticelle che si legano alle tre proteine presenti nella saliva e permettono alla carta reagente di indicare, con la comparsa di una linea, la presenza della malattia. Quindi basta masticare per pochi minuti la gomma per sapere di essere malati.

Il nuovo test sarà disponibile come prototipo a partire dal 2010, e immediatamente dopo si avvieranno i test diagnostici.

Questo nuovo metodo di diagnosi è molto interessante perché spesso nelle aree dove la malaria è più diffusa non solo non esistono i microscopi per analizzare i campioni di sangue per vedere i globuli rossi malati, ma neppure la possibilità di utilizzare i test per la ricerca dell’antigene. Inoltre, non essendoci la necessità di utilizzare neppure una goccia di sangue, non ci saranno resistenze dovute a superstizioni e si supera la paura dei bimbi.

Per approfondimenti: Discovery News